Italia Country in Focus all’European Film Market 2021

4 marzo 2020

European Film Market 2021: Italia Country in Focus

L’Italia parteciperà alla prossima edizione dell’European Film Market come Country in Focus. L’accordo è stato firmato a Berlino, alla presenza del ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, della sua omologa tedesca Monika Grütters, del direttore esecutivo della Berlinale Mariette Rissenbeek e del capo delle relazioni internazionali di ANICA e coordinatore dei Desk Audiovisivi di ICE-Agenzia, Roberto Stabile .

L’accordo prevede una promozione dell’Italia in tutte le sezioni del mercato cinematografico europeo, garantendo maggiore visibilità al sistema audiovisivo italiano e un aumento delle opportunità di collaborazione con tutti i professionisti che parteciperanno al mercato, in particolare con la Germania. Entrambi i ministri hanno infatti espresso l’intenzione di future collaborazioni durante la visita al Pavilion italiano, istituito da Istituto Luce Cinecittà e ANICA con il contributo della DG Cinema e ICE-Agenzia .
Secondo il protocollo, ci sarà anche un focus sul sistema audiovisivo italiano, sugli incentivi per alimentare le collaborazioni internazionali e sulla promozione di progetti co-prodotti.

Il Ministro Franceschini ha espresso la sua soddisfazione affermando che “Grazie all’accordo tra Berlinale, ICE e Mibact l’ EFM 2021 si concentrerà sulla cinematografia italiana, sostenendo la sua promozione internazionale e facilitando l’accesso ai mercati esteri. Questo è un altro riconoscimento della qualità e della vitalità del cinema italiano, capace di raccontare storie universali con eleganza e originalità ”.

La 70a edizione della Berlinale ha visto un trionfo italiano, un risultato eccellente della presenza italiana sia al Festival, con 9 film selezionati e 3 in concorso, sia sul mercato, con un grande flusso di operatori, venditori e commissioni cinematografiche al Pavilion italiano. Dieci compagnie di giovani produttori erano presenti al Forum di coproduzione, grazie alla collaborazione di EFM e ANICA, in collaborazione con CNA Cinema e Audiovisivo.

Roberto Stabile ha dichiarato “Abbiamo lavorato due anni per arrivare ad ottenere questo importante riconoscimento dalla Berlinale; è stato un grande onore firmare l’accordo in presenza dei due Ministri ma ora inizia la vera sfida: quella di rendere la partnership davvero fruttuosa per tutta la nostra industria audiovisiva; la firma dell’accordo non è un traguardo ma il punto di partenza di un lungo percorso che svolgeremo contando sul prezioso supporto di ICE-Agenzia e della nostra rappresentanza diplomatica guidata dall’Ambasciatore Mattiolo”.

 

 

 

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...