Nota ANICA su provvedimento AGCM 9 luglio 2020

9 luglio 2020

 

ANICA renderà certamente noto ai distributori e agli associati in generale il provvedimento assunto oggi da AGCM, ferma restando la propria convinzione – che sarà ribadita nella fase di merito del procedimento dinanzi all’AGCM – circa l’ineccepibilità del proprio operato. L’ANICA, come noto, non può infatti dare direttive ai propri associati per fornire o negare contenuti alle sale cinematografiche o arene.

ANICA non può che confermare che le decisioni sulle licenze di proiezione dei film, da sempre, rientrano nella sfera di esclusiva competenza delle singole imprese di distribuzione. Null’altro è in suo potere e non ha mai boicottato le arene gratuite.

Certo ANICA non può oggi tacere sulla drammaticità della situazione dell’intero settore, in particolare per la sopravvivenza della distribuzione e dell’esercizio.

Porre sullo stesso piano la fornitura del prodotto alle arene a ingresso gratuito e quelle a pagamento potrebbe compromettere il funzionamento dell’intero mercato.

ANICA si riserva in ogni caso di adire le vie giurisdizionali a tutela dei propri diritti.

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...