CANNES, 23 maggio 2012 – Tavola rotonda ANICA sull’accesso al credito

Tavola rotonda ANICA sull’accesso al credito

Adeguato per le imprese cinematografiche  il Regolamento per l’accesso al Fondo di Garanzia per le PMI

 

Si e’ svolta stamattina presso il salon Marta dell’Hotel Majestic di Cannes la Tavola Rotonda “Accesso al credito – Strumenti di sostegno alle imprese audiovisive europee”, organizzata dall’ANICA con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e in collaborazione con IFCIC e AudioVisual S.G.R., enti gestori del MEDIA Production Guarantee Fund, primo strumento finanziario che la Commissione Europea ha messo a disposizione dell’industria di produzione audiovisiva per facilitare l’accesso al credito bancario ordinario.

Claudia Bugno, Presidente del Comitato di Gestione del Fondo Centrale di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese del Ministero dello Sviluppo Economico ha spiegato le finalita’ e le caratteristiche del Fondo Centrale, strumento concreto per contrastare la diminuzione del credito alle imprese, a maggior ragione in conseguenza della crisi finanziaria. Il Fondo Centrale di Garanzia offre garanzie pubbliche sui finanziamenti a favore delle piccole e medie imprese attraverso banche e confidi. Nel corso della tavola rotonda Claudia Bugno ha annunciato che il Comitato di Gestione del Fondo Centrale di Garanzia ha di recente approvato una modifica alle proprie disposizioni operative a vantaggio delle imprese di produzione cinematografica, intervenendo sulle modalita’ di accesso di imprese caratterizzate da cicli produttivi ultrannuali e operanti su commessa o a progetto. Ha inoltre ricordato che il Fondo di garanzia ha recentemente ottenuto il rifinanziamento arrivando a una dotazione complessiva di oltre 3 miliardi di euro fino al 2014.

La tavola rotonda, introdotta da Nicola Borrelli, Direttore Generale per il Cinema del MiBAC, e moderata da Isabella Tessaro, Responsabile delle politiche per l’accesso alla finanza del Programma MEDIA dell’Unione Europea, ha offerto un’analisi della situazione attuale con le soluzioni gia’ adottate nei diversi Paesi europei per agevolare l’accesso al credito, e ha consentito di condividere le strategie per il rafforzamento degli strumenti finanziari disponibili per l’industria di produzione cine-audiovisiva europea. Angelo Barbagallo, presidente dei produttori dell’ANICA, ha voluto esporre la propria esperienza di produttore cinematografico facendo cosi’ da raccordo agli interventi tecnici degli interlocutori, Florence Avilés di IFCIC, Mònica Carretero di Audiovisual S.G.R., Nicola Corigliano di Mediocredito Italiano Gruppo Intesa SanPaolo e Alberto Baldini di BNL del Gruppo BNP Paribas (le banche italiane maggiormente impegnate nel settore cinematografico), Dominique Malet per l’istituto finanziario francese COFILOISIRS, Olaf Stuehrk, responsabile del settore Media di Commerzbank e Guglielmo Belardi, Responsabile per le Relazioni con le imprese del Mediocredito Centrale, ente gestore del Fondo Centrale di Garanzia del MiSE.

Tutti gli interventi hanno concordato sul fatto che l’industria cinematografica rappresenta uno dei cardini dell’industria culturale europea e che, nonostante le atipicità insite nelle dinamiche finanziarie del settore, esistono casi e strumenti validi per l’accesso al credito diffusi e gia’ attivi nei Paesi europei, che possono essere potenziati per la crescita del settore.
Cannes, 23 maggio 2012

 

Ascolta le registrazioni di tutti gli interventi:

Introduzione di Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli e Claudia Bugno

Isabella Tessaro

Florence Avilés

Mònica Carretero

Nicola Corigliano

Dominique Malet

Alberto Baldini

Olaf Stuehrk

Guglielmo Belardi

Domande e conclusioni 

 

 

 

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...