BNL E ANICA RAFFORZANO IL LORO IMPEGNO PER IL CINEMA

Nuove iniziative comuni a sostegno dell’industria cinematografica:
una convenzione per agevolare il credito al settore e la definizione di un accordo quadro per smobilizzare i contributi governativi

             

BNL Gruppo BNP PARIBAS – da oltre 70 anni banca di riferimento dell’industria cinematografica italiana – e ANICA (l’Associazione Nazionale delle Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali) hanno annunciato nuove iniziative, finalizzate a rispondere, in modo mirato, alle esigenze finanziarie del settore, favorendone lo sviluppo in Italia e l’ulteriore diffusione all’estero del prodotto audiovisivo e cinematografico nazionale.

 

Alla presentazione – tenutasi presso l’area ospitalità BNL al “Festival Internazionale del Film di Roma” – hanno partecipato il Direttore Generale del Ministero Beni e Attività Culturali, Nicola Borrelli; Angelo Barbagallo, Presidente Produttori Cinematografici  – ANICA; Paolo Alberto De Angelis, Responsabile Divisione Corporate BNL Gruppo BNP PARIBAS.

BNL ed ANICA hanno presentato una specifica convenzione per agevolare l’accesso al credito da parte delle imprese cinematografiche, attraverso un’offerta di finanziamenti a breve, medio e lungo termine, a condizioni dedicate e vantaggiose.
Nei giorni scorsi, poi, BNL ha definito con ANICA un accordo quadro sullo smobilizzo dei crediti vantati dal settore, relativi ai contributi sugli incassi riconosciuti dal Ministero Beni e Attività Culturali. Quest’ultima iniziativa è frutto di un tavolo di lavoro che vede ancora impegnati BNL, ANICA e il Ministero in un confronto concreto sull’importante tema della “cedibilità del contributo governativo”. La piena definizione di tale accordo seguirà l’emanazione di un decreto attuativo.
 
L’impegno di BNL comprende, inoltre, ulteriori forme di sostegno al cinema come i finanziamenti alle produzioni con fondi propri, anticipazione di fondi ministeriali, anticipi su crediti, ristrutturazioni societarie e, da ultimo, investimenti diretti nelle produzioni. Quest’attività di co-produttore è stata portata avanti dalla Banca tra il 2010 e il 2011, avvalendosi della normativa che prevede agevolazioni fiscali per chi investe nel settore (tax credit). BNL ha scelto di non concentrare il proprio intervento su poche opere, ma di estenderlo alle produzioni più meritevoli e convincenti. Ciò ha consentito di realizzare ben 11 film, con un investimento complessivo di 4,65 milioni di euro. Sono in fase di definizione ulteriori operazioni, che saranno perfezionate entro la fine dell’anno.

«BNL – ha dichiarato Paolo Alberto De Angelis – sta ulteriormente rafforzando il proprio ruolo di banca di riferimento per gli operatori dell’industria cinematografica, grazie alla consolidata expertise e al know how fatto di soluzioni innovative ed in continua evoluzione. E’ con questo spirito che BNL sta sostenendo il settore, la qualità delle opere e delle produzioni, incoraggiando anche quelle indipendenti, per aiutare questo prodotto nazionale ad essere sempre più presente in Italia ed apprezzato all’estero».

«E’ fondamentale per il nostro settore – ha affermato Angelo Barbagallo, Presidente dei Produttori ANICA  – che una banca storica e importante come BNL sia disponibile a sostenere le aziende cinematografiche in un momento di crisi finanziaria. E’ un segno di fiducia nella solidità e credibilità del cinema italiano e delle sue imprese, che contribuirà a migliorare la qualità dei nostri film, aumentando la loro forza sul mercato nazionale e internazionale».

 

LA RASSEGNA STAMPA

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...
...