La dichiarazione del Presidente Rutelli dopo l’annuncio del Ministro Bonisoli sul decreto che stabilisce le nuove finestre per la distribuzione dei film

“Apprezzamento per la riuscita del dialogo tra la filiera del Cinema e il MiBAC” è stato espresso da Francesco Rutelli, Presidente dell’ANICA, dopo l’annuncio del Ministro Bonisoli, che ha comunicato il risultato di una concertazione portata avanti da oltre due mesi.
“L’intesa sulla ‘cronologia’, ovvero le ‘finestre’ per la distribuzione dei film, è un buon accordo tra tutte le componenti della filiera del Cinema italiano: punto di equilibrio tra tutela del prodotto nelle sale e innovazioni necessarie. Voglio ringraziare per l’impegno costruttivo i nostri Distributori (guidati da Luigi Lonigro) e Produttori (guidati da Francesca Cima), in ottimo lavoro di squadra con gli Esercenti (Mario Lorini per l’ANEC e Carlo Bernaschi per ANEM, associata ad ANICA).
Lo stesso metodo costruttivo potrà essere sviluppato entro la fine dell’anno per i prossimi appuntamenti ineludibili: la definizione degli obblighi di investimento e di programmazione per le reti televisive, e per la regolamentazione degli investimenti in Italia che spettano anche alle piattaforme globali del web. Altro banco di prova importante, la programmazione di una stagione estiva finalmente all’altezza delle attese del pubblico e dell’industria.”

 
 

Il testo della nota del Ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli

“Mi accingo oggi a firmare il decreto che regola le finestre in base a cui i film dovranno essere prima distribuiti nelle sale e dopo di questo su tutte le piattaforme che si vuole. Penso sia importante assicurare che chi gestisce una sala sia tranquillo nel poter programmare film senza che questi siano disponibili in contemporanea su altre piattaforme. Stiamo lavorando con produttori e distributori affinché la prossima sia la vera prima estate del cinema italiano con grandi blockbuster che escono già da agosto. È la prima volta che accade, consentirà di avere una programmazione distribuita in più mesi, e di superare il buco gestionale che c’è ora in estate per la presenza di pochi titoli nelle sale”. (ANSA)

Roma, 14/11/2018

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...