MOVIEMENT. AL CINEMA TUTTO L’ ANNO. Cinema e audiovisivo di fronte al più grande cambiamento di sempre

 

 

MOVIEMENT – IL CINEMA TUTTO L’ ANNO 

L’industria del cinema si unisce compatta per

 
 

Video e Foto della Conferenza Stampa

Servizio Tv di RAI TG2

Servizio Tv di SKY TG24

 

Per la prima volta in Italia, tutto il mondo dell’industria cinematografica si unisce in modo compatto per fare squadra e rilanciare il cinema come forma di intrattenimento culturale per tutto l’anno. Le aziende di distribuzione garantiranno la programmazione di grande cinema spettacolare e di qualità da gennaio a dicembre, senza interruzione, con le sale aperte 12 mesi l’anno. Le istituzioni daranno un contributo per sostenere l’iniziativa. I David di Donatello lanceranno la campagna dal palco della premiazione con il supporto della Rai. Una grande campagna marketing punterà a cambiare nello spettatore la percezione del cinema d’estate.

Tutto questo ha un nome: MOVIEMENT.

«Cinema e audiovisivo si trovano di fronte al più grande cambiamento di sempre.

Il progetto “MOVIEMENT”, voluto in modo forte e unitario da tutti i protagonisti del nostro Cinema e sostenuto con determinazione e convinzione dal Sottosegretario Borgonzoni a nome del Governo, può e deve rappresentare la svolta per vivere il Cinema e far vivere i cinema 12 mesi all’anno» dichiara il Presidente dell’Anica, Francesco Rutelli.

I distributori, dalle major agli indipendenti, tutti gli esercenti, dalle sale d’essai ai multiplex, i produttori, le istituzioni e i talent, si muovono per la prima volta insieme e coordinati.

Il primo obiettivo è creare il mercato estivo a partire dal 2019 con un piano triennale che allinei l’Italia a tutto il resto del mondo con un cinema attivo 12 mesi l’anno.

«Il palinsesto dell’estate 2019 è il più importante di tutti i tempi e vedrà i grandi blockbuster uscire finalmente day and date con i principali territori europei, affiancati da titoli di grandi autori italiani ed internazionali», dichiara Luigi Lonigro, Presidente Distributori Anica.

Inoltre, migliorando la distribuzione delle uscite, i calendari saranno meno ingolfati durante i periodi di picco dell’anno e tutti i film potranno avere una permanenza in sala più lunga, dando agli spettatori maggiori possibilità di vederli. «Siamo solo all’inizio di questo grande movimento che vedrà il cinema nelle sale protagonista tutto l’anno». Così Carlo Bernaschi, Presidente Anem.

 

Ogni segmento del mondo cinematografico ha messo in opera le proprie misure:

 

Distribuzione e Produzione: hanno messo a punto un listino estivo mai visto prima con Blockbuster americani, film di qualità italiani e stranieri per soddisfare tutte le audience.
«In un momento di grande trasformazione, noi produttori crediamo nel cinema come espressione di crescita di tutta la produzione audiovisiva, e nella sala come luogo di visione collettiva, di formazione e di crescita sociale ed urbana». Francesca Cima, Presidente Produttori Anica

Esercizio: tutte le sale saranno aperte d’estate e hanno messo a disposizione, a partire dal Natale 2018, spazi pubblicitari per comunicare l’iniziativa.
«Aria nuova, coraggio e passione e tanta tanta voglia di stupire.
L’esercizio è pronto ad affrontare questa sfida. Lo farà mettendo a disposizione le sue strutture con il massimo coinvolgimento». Mario Lorini, Presidente Anec.

Istituzioni: il MIBAC mette a disposizione un fondo per supportare l’operazione. Parte di questo sarà dedicato alla comunicazione al consumatore e verrà gestito in maniera coordinata con l’industria. Il Mibac sostiene MOVIEMENT perché può rappresentare una enorme opportunità per la salvaguardia dell’arte e dell’industria cinematografica in Italia.
«Spesso termini come “svolta” o “rivoluzione” vengono utilizzati a sproposito e in modo retorico nel descrivere un cambio di passo nelle politiche pubbliche a sostegno del mercato e dei cittadini fruitori di cinema in sala. In questo caso rivendico quei termini per sottolineare la natura fortemente innovativa di questo progetto, che il Ministero ha voluto sostenere non solo economicamente ma svolgendo un ruolo di impulso e coordinamento con un respiro lungo e in un’ottica di rilancio strutturale del consumo in sala». Sen. Lucia Borgonzoni, Sottosegretario di Stato per i Beni e le Attività Culturali

I David di Donatello: sono parte attiva e promotrice dell’iniziativa, grazie anche al grande supporto della Rai. Dal palco della premiazione dei David di Donatello, il 27 marzo, sarà lanciata l’iniziativa MOVIEMENT. A tutti gli ospiti verrà anche offerta la spilletta MOVIEMENT.
«Essere parte attiva di MOVIEMENT coincide perfettamente con la vocazione del nuovo David di Donatello, che non si accontenta di essere un premio ma, grazie all’azione di rinnovamento, vuole fare squadra con tutti i protagonisti della filiera, partecipando al processo creativo e industriale del nostro cinema». Piera Detassis, Presidente Premi David di Donatello.

Talent: in tanti si metteranno in gioco per supportare personalmente il messaggio del cinema d’estate. Primo tra tutti PIF, venuto alla presentazione di MOVIEMENT per contagiare gli spettatori e i colleghi, perché “Al cinema si va tutto l’anno, anche d’estate!

Ma non basta tenere aperte le sale e programmarci bellissimi film. Deve cambiare anche la percezione dello spettatore, che non ha l’abitudine ad andare al cinema tutto l’anno, e contribuire ad accrescere il legame tra spettatore e sala.

Per questo il mondo del cinema ha coinvolto attivamente i propri direttori marketing a lavorare ad un vera e propria strategia di comunicazione per sensibilizzare gli spettatori e creare fidelizzazione: da qui nasce MOVIEMENT.

I primi passi sono stati:

La creazione di uno Spot di 60” di lancio della operazione in programmazione tutti i cinema già dal 24 dicembre ’18, e uno Spot 15” di lancio iniziativa posizionato in tutti gli owned media delle case di distribuzione ed esercenti d’Italia da Gennaio 2019.

Realizzazione della Campagna CinemaDays, il cinema a 3 euro dall’1 al 4 aprile, preludio della promozione estiva.

Creazione della brand image dell’operazione MOVIEMENT.

Ecco qui anticipati alcuni dei top titles – tra gli oltre 60 titoli –  che usciranno in sala da maggio ad agosto 2019: dai grandi autori internazionali a quelli italiani, ai film blockbuster, una offerta trasversale per tutti i gusti, che verrà completata da altri titoli che saranno elencati sul sito www.movie-ment.it.

Un programma che si andrà ad arricchire soprattutto sul fronte della qualità, anche con altri titoli italiani, dopo che sarà reso noto il programma del Festival di Cannes:

Stanlio e Ollio di Jon S. Baird, con Steve Coogan e John C. Reilly (Lucky Red); I fratelli Sisters di Jaques Audiard con Joaquin Phoenix e John C. Reilly (Universal); Il grande spirito di Sergio Rubini, con Sergio Rubini e Rocco Papaleo (01 Distribution); Godzilla II: King of the Monsters (Warner Bros); Rocketman (20th Century Fox); Beautiful Boy di Felix Van Groeningen, con Steve Carell e Timothée Chalamet (01 Distribution); Domino di Brian De Palma, con Nikolaj Coster-Waldau (Eagle); X-Men – Dark Phoenix (20th Century Fox ); Pets 2 – Vita da animali (Universal Pictures); Toy Story 4 (Walt Disney); All Is True di Kenneth Branagh, con Kenneth Branagh, Judi Dench, Ian McKellen (Warner Bros Italia); Annabelle 3 (Warner Bros); The Golden Glove di Fatih Akin (Bim); Spider-Man: Far From Home (Warner Bros/Sony Pictures); Men in Black: International (Warner Bros/Sony Pictures); Red Joan di Trevor Nunn, con Judy Dench (Vision); Nureyev: the White Crow di Ralph Fiennes (Eagle Pictures); Greta di Neil Jordan, con Isabelle Huppert (Videa); Il sole è anche una stella (Warner Bros); Submergence di Wim Wenders, con Alicia Vikander e James McAvoy (Movies Inspired); Fast & Furious – Hobbs & Shaw (Universal Pictures); Il Re Leone (Walt Disney); Il signor Diavolo di Pupi Avati con Gabriel Lo Giudice, Filippo Franchini (01 Distribution).

Alla presentazione di MOVIEMENT all’Anica, martedì 19 marzo hanno partecipato tutti gli esponenti delle categorie e delle principali istituzioni (oltre all’amichevole partecipazione di PIF):

Francesco Rutelli | Presidente Anica

Luigi Lonigro | Presidente Distributori Anica

Mario Lorini | Presidente Anec

Carlo Bernaschi | Presidente Anem

Francesca Cima | Presidente Produttori Anica

Piera Detassis | Presidente Premi David di Donatello

Andrea Cuneo | Responsabile della comunicazione Moviement

Sen. Lucia Borgonzoni | Sottosegretario ai Beni Culturali

 

Dichiarazioni complete:

 

«Cinema e audiovisivo si trovano di fronte al più grande cambiamento di sempre. Promuovere l’interesse italiano – in termini di creatività, produzioni industriali e posti di lavoro – significa concretamente, oggi, inserire gli effetti e le potenzialità del digitale nella ‘catena del valore’ della filiera. Ma noi consideriamo questo impegno strategico come strettamente associato al ritorno alla crescita delle nostre sale, e al successo dei film italiani ed internazionali che continueranno ad animare l’esperienza unica e magnifica del film in uno spazio dedicato alla sua fruizione; uno spazio sociale, piacevole e moderno. Per questo, il progetto “MOVIEMENT”, voluto in modo forte e unitario da tutti i protagonisti del nostro Cinema e sostenuto con determinazione e convinzione dal Sottosegretario Borgonzoni a nome del Governo, può e deve rappresentare la svolta per vivere il Cinema e far vivere i Cinema 12 mesi all’anno.»

FRANCESCO RUTELLI | Presidente ANICA

 

«Finalmente possiamo parlare di un vero cambiamento e del superamento di un problema su cui discutiamo da anni. MOVIEMENT è un progetto innovativo e ambizioso, che in tre anni intende cambiare le abitudini degli spettatori italiani. Distributori, esercenti e produttori hanno lavorato insieme per un’offerta di cinema per 12 mesi l’anno.  Il sostegno del Mibac è stato determinate come la partnership col David di Donatello. I distributori hanno fatto la scelta più coraggiosa ma necessaria, consapevoli di correre il rischio di perdere qualcosa su ogni singolo progetto ma con l’obiettivo di poter contribuire insieme alla crescita del mercato.

Il palinsesto dell’estate 2019 è il più importante di tutti i tempi e vedrà i grandi blockbuster uscire finalmente day and date con i principali territori europei, affiancati da titoli di grandi autori italiani ed internazionali.  Cinema perciò per 12 mesi ma anche per tutti i segmenti di pubblico e di esercizio»

LUIGI LONIGRO | Presidente Distributori Anica

 

«Sono sicuro che il lavoro lungo ed impegnativo compiuto per rilanciare il cinema d’estate, a cui ci stiamo dedicando da circa un anno, questa volta ci porterà alla svolta da anni attesa. Siamo solo all’inizio di questo grande movimento che vedrà il cinema nelle sale protagonista tutto l’anno e il rafforzamento del mercato speriamo in modo considerevole».

CARLO BERNASCHI | Presidente Anem

 

«Il cambiamento era nell’aria, già da qualche tempo, grazie al lavoro che con gli amici di Anem e Anica, abbiamo iniziato dallo scorso autunno. Oggi nasce ufficialmente “MOVIEMENT”, il movimento di tutta l’industria del cinema che insieme guarda con prospettiva e visione futura al rilancio del cinema nelle sale per tutto l’anno.

Una grande offerta di film che la prossima estate daranno la misura di quello che stiamo immaginando. Aria nuova, coraggio e passione e tanta tanta voglia di stupire.

L’esercizio è pronto ad affrontare questa sfida. Lo farà mettendo a disposizione le sue strutture con il massimo coinvolgimento».

MARIO LORINI | Presidente Anec

 

«Il progetto MOVIEMENT rappresenta una svolta sia perché è il primo atto articolato e concreto per affrontare un problema come quello della stagionalità che affligge il nostro mercato da anni, sia per la modalità con cui è stato sviluppato: da una forte sollecitazione del sottosegretario Lucia Borgonzoni, tutti coloro che credono ancora nel cinema e nella sala, si sono uniti e hanno lavorato insieme.

In un momento di grande trasformazione, noi produttori crediamo nel cinema come espressione di crescita di tutta la produzione audiovisiva, e nella sala come luogo di visione collettiva, di formazione e di crescita sociale ed urbana. Per una volta per affrontare una criticità e un’emergenza viene articolato un progetto pluriennale, che i produttori italiani vedono all’interno di altri interventi volti alla valorizzazione delle opere italiane. Ci rendiamo conto che ci vorrà del tempo: nel caso della stagionalità si interviene su abitudini stratificate negli anni, che riguardano anche altri settori dei consumi culturali. Ma è un importante primo passo per rendere più fluida l’offerta dei film e offrire maggiori opportunità allo spettatore».

FRANCESCA CIMA | Presidente Produttori Anica

 

«Essere parte attiva di MOVIEMENT e contribuirne al lancio nella serata di premiazione del 27 marzo, coincide perfettamente con la vocazione del nuovo David di Donatello, che non si accontenta di essere un premio ma, grazie all’azione di rinnovamento, vuole fare squadra con tutti i protagonisti della filiera, partecipando al processo creativo e industriale del nostro cinema».

PIERA DETASSIS | Presidente Premi David di Donatello

«Spesso termini come “svolta” o “rivoluzione” vengono utilizzati a sproposito e in modo retorico nel descrivere un cambio di passo nelle politiche pubbliche a sostegno del mercato e dei cittadini fruitori di cinema in sala.

In questo caso rivendico quei termini per sottolineare la natura fortemente innovativa di questo progetto. Un progetto necessario per correggere una anomalia storica del nostro mercato rispetto agli altri Paesi comunicando in modo efficace che al cinema si può e si deve andare tutto l’anno. Un progetto concepito finalmente con un approccio di sistema coinvolgendo tutti gli attori, dalle sale di qualità alle major, dalle associazioni fino ai talent. Un progetto che il Ministero ha voluto sostenere non solo economicamente ma svolgendo un ruolo di impulso e coordinamento con un respiro lungo e in un’ottica di rilancio strutturale del consumo in sala»

SEN. LUCIA BORGONZONI | Sottosegretario di Stato per i Beni e le Attività Culturali

 

 

Roma, 19/03/2019

 

 

 

 

 

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...