Dichiarazione di Francesco Rutelli sulla fusione AT&T – Time Warner

“Con il via libera alla fusione AT&T-Warner, può arrivare uno tsunami nelle industrie a livello globale. La filiera italiana dell’audiovisivo non si faccia trovare impreparata.”

 

“Il via libera alla fusione tra AT&T e Warner, stabilito con molta nettezza a New York dal Giudice Federale Leon, apre la strada a dirompenti cambiamenti per il sistema globale dell’audiovisivo: noi italiani dobbiamo esserne consapevoli, e pronti ad affrontare le trasformazioni in arrivo.

A cascata – e probabilmente a breve – verrà risolta la competizione Disney-Comcast per Fox; si determineranno nuove aggregazioni e fusioni – oggi imprevedibili – tra gli Studios, in competizione e relazione con i nuovi giganti del web (Netflix, Amazon, Google, etc).

Il nuovo contesto potrebbe manifestarsi in modalità-tsunami, soprattutto per l’aggressività delle grandi piattaforme. Ciò può avere impatti sistemici, sia sulla creazione di contenuti che sulla distribuzione; sulle sale cinematografiche (con l’accorciamento delle “finestre” di programmazione, a partire dagli USA), sui rapporti con i broadcaster, sulla valorizzazione dei contenuti di film e serie tv.

Dunque, un’industria di alta qualità ma di dimensioni medio-piccole, come l’audiovisivo italiano, è a rischio di colonizzazione, e di trasformarsi in mera fornitrice di servizi pregiati per questi nuovi giganti. Occorre che tutti gli attori della filiera, assieme al nuovo Governo, affrontino questo scenario in veloce cambiamento con visione strategica e la massima compattezza possibile.”

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...
...