LOGHI_UP

IN&OUT_NO SCRITTE

 SPORTELLO INTERNAZIONALIZZAZIONE

AUDIOVISIVO NON CINEMATOGRAFICO / WEB

Erogazione di servizi reali / consulenze
a. Progettazione esecutiva e pianificazione operativa
L’RTI offrirà una qualificata assistenza legale e finanziaria, non solo mirata a rispondere ad esigenze specifiche delle imprese destinatarie, ma anche a stimolare ulteriori processi di internazionalizzazione che, se adeguatamente illustrarti e progettati, potranno condurre a nuove iniziative che i soggetti beneficiari saranno in grado di coltivare autonomamente, anche successivamente al periodo di fornitura dei servizi oggetto della presente offerta.
A tale scopo, l’RTI implementerà uno sportello di assistenza legale e contrattuale per l’internazionalizzazione delle imprese dell’audiovisivo non cinematografico presso la sede di Anica Servizi, attraverso il quale ogni operatore del settore potrà richiedere assistenza in materia di consulenza legale, contabile/fiscale e in tema di internazionalizzazione, per le fasi di ideazione e progettazione, di sviluppo e protezione, nonché di distribuzione e sfruttamento del prodotto audiovisivo.
Le richieste di consulenza potranno essere avanzate sia attraverso il portale ANICA a seguito di registrazione, sia presentandosi su appuntamento allo sportello. Attraverso lo sportello potranno essere fornite alle imprese e agli altri soggetti richiedenti tutte le informazioni pertinenti all’internazionalizzazione di attività già avviate, o alla realizzazione di nuove iniziative.
In particolare, i servizi prestati attraverso lo sportello (i) individueranno la normativa applicabile in funzione delle necessità dei soggetti richiedenti e del prodotto da realizzare (lungometraggio, cortometraggio, documentari, film TV, film di animazione, serie, web series, etc.), come anche delle opportunità di internazionalizzazione da perseguire (in funzione dei paesi di riferimento e alla normativa locale, dei trattati e altri accordi in essere per la promozione e la cooperazione internazionale, delle misure ed eventuali agevolazioni in materia fiscale, etc.); (ii) indicheranno linee guida per la progettazione e la realizzazione esecutiva in ragione dei paesi di riferimento; (iii) ideeranno calendari e crono-programmi per l’assistenza relativa agli adempimenti necessari ad ottenere protezione delle opere realizzande/realizzate e al corretto sfruttamento e tutela dei diritti d’autore e connessi (anche per quanto riguarda le c.d. collecting societies); (iv) illustreranno e suggeriranno i vari strumenti di finanziamento diretto ed indiretto per i progetti di produzione (finanziamenti agevolati, tax credit, product placement, crowdfunding, film commission, contributi nazionali ed internazionali, preacquisti, etc.); (v) individueranno i modelli contrattuali più efficienti e offriranno assistenza nella negoziazione di accordi internazionali; (vi) elaboreranno simulazioni e piani d’investimento e di realizzazione che illustrino i passaggi produttivi e gli impegni finanziari dalla nascita del progetto, al suo sviluppo e al successivo sfruttamento.
b. Strutturazione e messa a disposizione di un’équipe di consulenti/esperti
I servizi reali e le consulenze saranno erogati a mezzo dei professionisti che di solito collaborano con l’associazione professionale Gallavotti Bernardini & Partners, avvocati e commercialisti che hanno maturato una pluriennale esperienza in tutti i profili della produzione, co-produzione anche internazionale, distribuzione in Italia e all’estero e tutela dei prodotti audiovisivi, attraverso i canali tradizionali come anche attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e diffusione, nonché in materia di diritto commerciale e societario e di assistenza alle imprese italiane e straniere.
c. Pubblicizzazione per l’individuazione delle imprese destinatarie
Si intende lavorare sulla visibilità del progetto in base ad una strategia precisa che tenga conto sia dei canali classici di comunicazione e promozione che delle nuove piattaforme e possibilità offerte dalla rete. In caso di aggiudicazione, un comunicato stampa sarà diffuso in merito all’erogazione dei servizi, in modo da presentare all’ampio pubblico il progetto, l’equipe e i servizi offerti, nonché la provenienza dei fondi di cui alla Sovvenzione Globale.
Sarà data menzione dello sportello sul sito Anica e verrà creato un indirizzo email dedicato. Potrà essere data notizia dell’iniziativa anche attraverso la creazione di una pagina Facebook, un profilo Twitter e LinkedIn.
I servizi di assistenza e consulenza si rivolgono agli individui residenti e alle imprese localizzate nel territorio laziale che intendano:
• conoscere i mercati di sbocco internazionali (maturi e potenziali) e dotarsi degli strumenti manageriali per potervi accedere;
• internazionalizzare la propria azienda e cooperare con strutture internazionali;
• approfondire specifiche tematiche gestionali legate alla distribuzione e promozione all’estero delle opere dell’ingegno prodotte e/o distribuite dai richiedenti;
• sviluppare strategie di coproduzione in Europa e nel mondo;
• ottenere assistenza nella redazione di un business plan del progetto;
• avvalersi delle risorse messe a disposizione dalle istituzioni europee (ad es. Eurimages, Media – Europa Creativa);
• avvalersi degli strumenti di finanziamento idonei alla realizzazione dei diversi progetti, incluso il tax credit e l’accesso al credito specializzato.

Le aziende dovranno dimostrare di essere attive nell’industria audiovisiva da almeno 6 mesi (anche in forma di start-up) e di avere già sviluppato un progetto audiovisivo (cortometraggio, documentario o lungometraggio), ovvero i richiedenti persona fisica dovranno presentare un progetto in relazione al quale richiedere l’erogazione dei servizi oggetto della presente offerta.
I candidati le cui richieste di consulenza e/o assistenza verranno prima facie considerate eleggibili e congrue, avranno accesso ai servizi oggetto della presente offerta su una base c.d. “first come first served” senza ulteriori formalità. Lo sportello potrà riservarsi di non fornire i servizi a quei soggetti che non presentino un progetto sufficientemente serio in base alle informazioni fornite nel richiedere la consulenza o l’assistenza specializzata (dati anagrafici dell’azienda e/o del richiedente, curriculum dell’azienda e/o del richiedente, dettagli del progetto), ovvero – in caso di iniziale rifiuto – potrà chiamare il richiedente affinché precisi ed illustri gli elementi del proprio progetto al fine di provare la propria idoneità a ricevere l’assistenza richiesta.

 

LOGHI_DOWN

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Relazioni Internazionali ANICA – international@anica.it – 06 4425961

 

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn