RICHIESTA AI PARLAMENTARI EUROPEI DI CONFERMARE IL MANDATO DELLA COMMISSIONE JURI SULLA PROPOSTA DI REGOLAMENTO “SATCAB”

rutelli-banner-16-10_quad
“Tutte le forze, così plurali e diverse, dell’audiovisivo si stanno battendo perché in Europa non prevalga la posizione che vuole trasformarci in un continente di soli clienti-consumatori, indifferente a che cosa si produce e a quanto queste produzioni siano frutto dell’ingegno e del lavoro. Cosa vuole la Commissione Europea? Trasformare cinquecento milioni di cittadini in consumatori passivi o far crescere le capacità autoriali, creative e produttive, le nostre imprese, l’occupazione, il valore delle nostre idee? Oggi siamo di fronte alla conclusione dell’iter nel Parlamento europeo della Proposta di Regolamento SatCab e del via libera verso l’ultimo negoziato. Una battaglia che vede uniti tutti i mondi del cinema e dell’audiovisivo, perché il tema della territorialità tocca tutti. Abbiamo avuto un primo risultato in Commissione giuridica, ma tra pochi giorni nella plenaria il Parlamento europeo dovrebbe avere la forza di mantenere la posizione, nonostante le fake news diffuse, nientemeno da membri della Commissione UE: già oggi, infatti, la portabilità consente di fruire dei contenuti in tutti i nostri Paesi; ma l’assurda pretesa di farlo gratis andrebbe contro tutti i princìpi e le regole dell’Unione. Continua dunque la mobilitazione per far crescere e non colpire il cinema e l’audiovisivo. Il Governo italiano è stato e deve rimanere saldo, ma oggi ogni nostro Parlamentare europeo è chiamato a rappresentarci tutti, in una battaglia che è in primo luogo per la libertà e la creatività in Europa”.

Francesco Rutelli – Presidente ANICA

 

 

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn