ITALIA E EUROPA INAUGURANO CON IL CINEMA IL PONTE VERSO LA CINA

(Shanghai, 19 giugno) – Due importanti eventi concludono con il segno positivo il bilancio della presenza italiana al Festival del Film di Shanghai dove ANICA ha concluso la seconda parte della missione “IN&OUT – Movie Up” voluta dalla Regione Lazio per incentivare le coproduzioni del nostro sistema audiovisivo con la Cina e, insieme a ICE – ITA (Italian Trade Commission), ha organizzato lo stand di riferimento del cinema italiano. Nello stesso tempo Istituto Luce – Cinecittà ha confermato il successo dell’ormai tradizionale “Focus” sul cinema italiano con otto film inclusi nel programma ufficiale del Festival.

A Shanghai è stato siglato l’accordo con il circuito cinese di sale del gruppo Lumière che, dal prossimo luglio alla fine dell’anno, porterà 10 film italiani di recente produzione in un tour promozionale e commerciale in otto grandi città cinesi, incluse Pechino e Shanghai. L’accordo, fortemente voluto dal presidente ANICA Riccardo Tozzi e reso possibile con il decisivo impegno di ICE – ITA, permetterà al pubblico sempre crescente degli spettatori cinesi incuriositi dalla cultura europea di scoprire storie e protagonisti del cinema italiano di oggi.
A supporto di questa rassegna, organizzata per la prima volta nelle sale commerciali cinesi, il Desk ANICA attivo a Pechino fin dal 2013 organizzerà di concerto con il circuito Lumière una serie di eventi e di incontri con la stampa che daranno impulso anche ai progetti di coproduzione sviluppati nei due forum dedicati che si sono svolti prima a Pechino (in aprile) e ora a Shanghai.
Altrettanto importante per il nostro cinema si annuncia il progetto “Bridging the Dragon” che coinvolge tutto il cinema europeo e che, dopo il lancio a Berlino e Cannes, ha preso il via proprio nel quadro del Festival di Shanghai. “Bridging the Dragon” è un laboratorio di progetti di coproduzione che permette a 10 progetti (per l’Europa ci sono grandi gruppi come la Zentropa di Lars von Trier) di affinarsi e diventare concreti mediante un laboratorio di sviluppo delle storie che si è avviato in Cina e avrà il prossimo appuntamento al festival di Locarno dal 4 al 7 agosto. Tra i “tutors” del primo round, un ospite d’eccezione come Shu Huan (lo sceneggiatore del maggiore blockbuster cinese degli ultimi anni, “Lost In Thailand”) e l’italiano Gino Ventriglia che è anche co-sceneggiatore di “Everlasting Moments” di Maurizio Sciarra, uno dei primi film di coproduzione tra Italia e Cina che prenderanno il via a breve.
L’evento di “Bridging the Dragon”, sostenuto per l’Italia dal MiBact e da ANICA, che si candida a esserne il terminale italiano, è stato sviluppato con la collaborazione del Torino Film Lab ed è stato ospitato a Shanghai dal Media Hub D-Hive. Obiettivo dichiarato: aiutare i progetti selezionati a migliorare il loro potenziale in entrambi i mercati (Cina ed Europa) e favorire i legami tra professionisti in modo tale da incoraggiare la realizzazione dei film. “Bridging the Dragon” è sostenuto da numerose istituzioni nazionali ed è supportato dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea. “Per il nostro cinema – dice Giorgio Gosetti, membro italiano del Board of Advisors di “Bridging the Dragon” in quanto coordinatore del Progetto Cina di ANICA- si tratta di un’occasione fondamentale per partecipare a una strategia comune delle cinematografie europee nel dialogo con il maggiore mercato mondiale del momento. L’attenzione delle istituzioni cinesi per la cultura e l’industria italiana, unita alla forza del prodotto europeo che il pubblico asiatico sta cominciando solo ora a scoprire con passione, possono dare un grande impulso ai nostri autori e produttori in una cornice finalmente internazionale e quindi più efficace. In questo senso penso che l’impegno di ANICA e la sensibilità dimostrata dal nostro Ministero, che ha voluto essere tra i fondatori dell’iniziativa, siano degli ottimi segnali”.

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...