Comunicato ANICA – precisazioni su Cinecittà

ANICA_logo definitivo_centrato_positivo

 

La sottoscrizione da parte dell’ANICA di una richiesta di audizione volta, nell’intenzione, a sollecitare l’attenzione della politica sulla situazione di Cinecittà, ha dato luogo a strumentalizzazioni.
Per questo chiariamo quanto segue:
L’ANICA ritiene Cinecittà e i suoi studi un patrimonio dell’industria audiovisiva nazionale, particolarmente in questo momento in cui si delineano nuove opportunità.
E’ necessario un intervento che crei le condizioni perché Cinecittà Studios possa esercitare pienamente la sua azione imprenditoriale, con beneficio per la produzione e l’occupazione. A questo fine, l’ipotesi che prevedeva un intervento della Rai e di Luce-Cinecittà, con un riequilibrio generale delle strutture, era parsa una soluzione efficace. Tuttavia questo progetto non avanza, né se ne formulano altri.
Queste ragioni, e solo queste, inducono l’ANICA a sollecitare l’intervento politico. Nell’interesse di tutti, inclusa ovviamente l’impresa che opera gli studi, che all’ANICA è associata, e che a sua volta è in attesa di decisioni. Impresa che è riuscita nei tempi più recenti ad attrarre importanti produzioni internazionali, che, tra l’altro, sarebbe opportuno potessero lavorare senza tensioni scoraggianti.
In questo spirito, l’ANICA si presenterà all’audizione presso la competente Commissione Parlamentare.

Roma, 20 aprile 2015

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Commenti chiusi.

Archivio del cinema italiano
Facebook Page Twitter Account YoutTube Channel Instagram Profile
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...